Rifugio Ristorante Fuciade

Manuela e Sergio e la splendida conca di Fuciade, per secoli l’alpeggio di Soraga è meta degli amanti della montagna fin dagli anni Sessanta, quando l’antico fienile è stato trasformato in rifugio. Innamorati di questo luogo e del loro lavoro, di anno in anno la famiglia Rossi ha cercato di rendere la loro casa sempre più accogliente e piacevole, proprio per questo le ristrutturazioni si sono susseguite con ritmo incalzante ma comunque coerente con la tradizione ladina e il rispetto dell’ambiente. 

Dal 2017 tra ampliamenti e riqualificazioni il Fuciade è sempre più bello. La scelta del legno di larice come materiale protagonista della struttura e delle finiture esterne è stata spontanea, come la natura stessa di questo materiale che, nel tempo, acquisirà il fascino dell’invecchiamento, ingrigendosi con tonalità d’argento velate come i tabià e le baite che costellano l’incantevole conca.

 

Di forte impatto l‘effetto estetico della copertura in scandole che riesce ad integrarsi in modo armonioso nel paesaggio. Le scandole sono una tecnica costruttiva antichissima e solitamente impiegata nei paesi molto freddi anche se è adatta a tutte le latitudini, basta scegliere il giusto tipo di legno. Le essenze più utilizzate sono il larice il rovere, il castagno e l’acacia.  Anche il rivestimento delle facciate, con pareti ventilate coperte in larice, aiuterà a creare un manto protettivo impermeabile, affidabile, di lunga durata e splendido da vedere.

 

Ma il Fuciade è anche tecnica costruttiva e funzionalità, vediamo le lavorazioni che hanno concorso alla riqualificazione:

 

Sorpraelevazione in legno. Questa soluzione ci ha permesso di recuperare spazio in altezza da dedicare alla creazione di nuovi posti letto garantendo velocità d’intervento, massimizzazione dello spazio interno calpestabile per la realizzazione di nuove stanze per gli ospiti.

 

Tetto a freddo con struttura portante in legno. Questa tecnica è perfetta per le condizioni ambientali in alta quota; la miglior soluzione di coibentazione soprattutto per coperture inclinate (a falda) perché, grazie alla ventilazione, assicura un minore surriscaldamento dei materiali lasciando fuoriuscire l’umidità grazie ad un sistema costruttivo che prevedere un’intercapedine d’aria, a spessore costante, per uno strato di ventilazione che lascia respirare la casa offrendo benessere abitativo.

 

Cover architettonica in legno. Per il Fuciade abbiamo adottato un sistema di cover architettonica semplice per coprire l’area di stoccaggio di attrezzature tecniche come generatori e macchinari per la pulizia e la manutenzione del rifugio, creando una vera e propria scatola in legno. Una soluzione in grado di assicurare armonia stilistica e ordine visivo, riqualifica in velocità è versatile e può avere gradi di complessità molto diversi: dalla semplice casa per gli attrezzi a vere e proprie strutture di pregio architettonico.

 

Sistema costruttivo in legno XLAM. Per ampliare e riqualificare il rifugio abbiamo lavorato con la tecnica costruttiva a pannelli X-LAM. I vantaggi di questo sistema sono molteplici e sempre più apprezzati da architetti, ingegneri e non solo; pur mantenendo la salubrità e le caratteristiche ecologiche tipiche del legno, la tecnica X-LAM permette di costruire edifici in legno su svariati piani, stabili e sicuri. La struttura incrociata dei panelli X-LAM favorisce stabilità e modularità garantendo sicurezza e velocità della messa in opera in cantiere riducendo al minimo le incongruenze progettuali tipiche delle case in muratura.

 

 

Tipologia: Rifugio
Progettista: TD Ingegneria - Predazzo (TN)
Luogo: Loc. Fuciade - Soraga (TN)
Anno: 2019
Classe energetica: A
Sistema costruttivo: misto
Sito: http://www.fuciade.it/